La Cucina di Altamura

La cucina di Altamura: all day Puglia experience, caffetteria, panificazione, rosticceria, gastronomia, aperitivi, eventi, catering, ordinazioni.

scegli
pesa (2)
degusta
icone-scegli-pesa-gusta-orariio

Da noi scegli quanto e cosa mangiare!
“Grande banco con tante specialità pugliesi, Voi scegliete quello che desiderate mangiare anche in micro porzioni, pagate a peso. L’acqua completamente gratuita, il pane ve lo offriamo noi. Ci si accomoda e c’è il servizio al tavolo. Il tutto può essere comodamente portato a casa.”
Non esiste un menù da leggere, il vostro appetito e la famosa acquolina in bocca vengono stimolati dalla vista di piatti al banco, ogni giorno diversi, in base alla reperibilità degli ingredienti ed all’estro dello Chef Maurizio.
Birre e vini solo pugliesi.

ombra-fine-pagina3

La Cucina di Altamura

COSA TI OFFRIAMO

PANIFICAZIONE

ALL DAY da non perdere il nostro pane di Altamura – solo lievito madre e farine di grano duro, kamut ed integrale, cereali antichi ( farro, integrale, saraceno)

FOCACCE E ROSTICCERIA

Se le assaggi da noi non potrai più farne a meno, diverse farciture da provare una ad una:
-Focacce bianche, pomodoro ed olive, patate e rosmarino, peperoni, cipolla, melanzane o zucchine e stracciatella,
-Panzerotti pomodoro e mozzarella, care trita e stracciatella, tonno, cime di rapa e stracciatella

ombra-fine-pagina3

GASTRONOMIA

Primi, secondi, contorni di mare e di terra, ogni giorno diversi ed all’insegna della tipicità barese.
Facciamo degli esempi:
-Tiella di patate riso e cozze
-Orecchiette con le cime di rapa
-Parmigiana
-Brasciole al sugo
-Fave e cicorie

SHOP

All’interno del nostro locale troverai nell’area BIOSHOP una vasta scelta di prodotti tradizionali ed artigianali:
– pasta fresca
– taralli
– conserve e confetture
– liquori slowfood

ombra-fine-pagina3

Come ti garantiamo l’accoglienza e la qualità tipica del sud.

ID-olio

IN TUTTE LE NOSTRE PREPARAZIONI USIAMO SOLO OLIO EXTRA VERGINE D’OLIVA

L’olio d’oliva, la cui presenza è quasi obbligatoria sulla tavola, rappresenta le fondamenta dei piatti pugliesi, dai primi ai secondi, dai dolci ai condimenti. Alto è il suo valore nutrizionale, ha una funzione protettiva in quanto ricco di composti fenolici; il suo impiego infatti previene varie malattie, noti studi hanno dimostrato la riduzione del colesterolo “cattivo” (colesterolo LDL) nonché la diminuzione del 30% del rischio di attacchi cardiaci per non parlare della prevenzione dell’invecchiamento cellulare e della diminuzione della pressione arteriosa.

ID-grano

IL GRANO DURO

Il grano duro, altro componente base di questa dieta, è invece ricco di proteine più di quanto lo sia quello tenero.
La zona del tavoliere delle Puglie è rinomata per la sua farina di grano duro: qui nasce l’orecchietta pugliese, tipica pasta fatta in casa a forma di conchiglia, icona della tradizione (condita con sughi a base di verdura, pesce o carne o semplicemente con il pomodoro).
La semola di grano duro è utilizzata per un altro fiore all’occhiello della cucina pugliese, il pane di Altamura Dop, e per altri piatti come la tipica Focaccia Barese, i Taralli, le Frise, la Puccia e i Pizzi (pasta del pane impastata con olive nere, pomodori e cipolla e cotta nel forno di pietra).

ID-sale

USIAMO SOLO SALE ROSA DELL’HIMALAYA

è considerato il sale più pregiato. Il sale Himalayano non è un comune sale marino, ma si tratta di una formazione cristallina che risale a circa 250 milioni di anni fa e che ha una struttura particolare dovuta alle elevate pressioni a cui è stato sottoposto. Il tipo di processo di formazione che l’ha trasformato in cristallo, ha permesso al sale himalayano di assorbire e inglobare oligoelementi che sono preziosi per l’organismo. Venne scoperto verso il 350 A.C. dalle popolazioni locali che notarono strati di sale che affioravano naturalmente dalla terra. Puro con i suoi 84 elementi naturali ed oligoelementi, è prezioso per ripristinare il nostro equilibrio e rimuovere le scorie che accumuliamo anche assumendo sali da cucina industriali. E’ privo di additivi e delle sostanze inquinanti che impoveriscono il sale marino. E’ l’unico che contenga tutti gli oligoelementi di cui abbiamo bisogno nelle giuste proporzioni.

tabella_sale
fattura_sale
ID-acqua

ACQUA GRATIS CON IL SISTEMA DI MICROFILTRAZIONE, NOI ABBIAMO SCELTO DI FARE UN PICCOLO PASSO PER UN MONDO PIÙ ECOSOSTENIBILE

La modernità, infatti, raramente tiene conto del rispetto del nostro ecosistema, e il risultato è quello di un mondo sempre più hi-tech, ma pieno di rifiuti e sostanze inquinanti. Essere eco-friendly costituisce oggi una scelta importante, perché implica non solo un impegno morale e civile, ma anche una sfida non più procrastinabile, un imperativo nei confronti dei nostri figli e del loro futuro.Le 25.000 famiglie che ad oggi utilizzano depuratori Acqualife evitano di acquistare circa 18.000.000 bottiglie, ovvero 750 tonnellate di plastica, che necessitano di circa 10.625 barili di petrolio per essere prodotte.
microfiltrazioneOltre alla tutela dell’ambiente” dichiara Carlo Lo Popolo, formatore e responsabile Informazioni Acqualife “l’aspetto più importante riguarda la nostra salute: grazie ai purificatori tuteliamo il nostro organismo, evitando l’ingestione di microparticelle nocive (come il cromo esavalente) che, accumulandosi nei medi-lunghi periodi, possono avere conseguenze negative sulla nostra salute. Acqualife produce anche addolcitori, che permettono di togliere esclusivamente il calcare dall’acqua, preservando così gli elettrodomestici che ne fanno uso (caldaie, lavatrici, lavastoviglie); per l’uso personale, però, la soluzione migliore sono i nostri purificatori a osmosi inversa che non solo depurano l’acqua, ma addirittura permettono agli utenti di stabilire a piacimento la quantità di sali minerali che possono essere disciolti, in modo da adattare l’acqua alle proprie esigenze.”

ombra-fine-pagina3
CHI SIAMO

LE MANI (Maurizio Altamura), LA MENTE (Romana Dell’Erba), IL CUORE (insieme di emozioni, passione, generosità e altruismo).

foto-MAURIZIO

Maurizio Altamura

IL CIBO E’ SORRISO!

Tutte le info

VITA E CARRIERA: Maurizio 42 anni, vive a Varese ma è nato a Bari.

Ha avuto un’infanzia difficile. E’ cresciuto con i nonni materni (Pasquale e Filomena) perché il padre lo ha abbandonato quando aveva 6 mesi di vita e la madre è morta quando aveva 4 anni. Ha tre sorelle più grandi di lui: Rosalinda (47) proprietaria di un panificio, Gabriella (46) impiegata ed infine Antonella (45) anche lei proprietaria di un panificio. Ha trascorso l’infanzia nel panificio del nonno Pasquale. E’ qui che nasce il suo amore per la cucina: dalla curiosità di conoscere i macchinari del laboratorio di famiglia, dai profumi tipici del panificio vecchio stile e dal suo voler mettere sempre le “mani in pasta”. Tre i suoi mentori: il nonno Pasquale, dal quale ha preso la carica che lo contraddistingue; la nonna Filomena che lo ha cresciuto a zabaione “sbattuto a mano” ed infine, Nardino (dipendente del panificio) che lo ha avvicinato al mondo della pasticceria semplice fatta di farina, uova, burro e zucchero.

Nel 1993 parte per una missione militare in Somalia e grazie a questa esperienza prende consapevolezza delle proprie capacità.

Il passaggio dalla panificazione alla ristorazione risale al 1996 quando viene assunto come aiuto cuoco a “Villa Menelao” (BA).

Nel 2010 collabora presso il “Relais del Cardinale” dove accresce notevolmente le sue conoscenze tecniche. Nel 2011 lavora a Porto Cervo. Nel 2012-2013 dirige i fornelli, in qualità di Executive Chef, del Ristorante “Cascina Ovi” a Milano.

Attualmente lavora come consulente, si esibisce in show cooking e organizza corsi diteam building, food training e cooking coaching per privati e aziende (educa la gente a far la spesa, insegna metodi di preparazione e tecniche di conservazione dei cibi).

Nel giugno 2015 l’inaugurazione “la Cucina di Altamura”, a Varese, dove propone una cucina tipica pugliese. Tra i piatti più richiesti: la parmigiana di melanzane, i cavatelli con i frutti di mare e le orecchiette con le vongole.

Nel 2013 ha partecipato al Torneo Super Chef (giudice Davide Scabin) arrivando in semifinale.

CUCINA: La sua cucina è viva e piena di colori. Si basa sulla cura attenta del particolare, punta ad una ricchezza di sensazioni ed alla piena soddisfazione del commensale. Per lui un piatto si gusta prima con gli occhi e poi con il palato. Non utilizza tecniche avanzate ma procedimenti semplici che meglio rispecchiano la tradizione. Predilige il pesce e non può fare a meno del prezzemolo, del pepe e dell’olio extravergine d’oliva della sua terra, la Puglia.

E’ incuriosito da altre cucine e tradizioni ed ha maturato esperienze in Brasile e a New York. Ama definirsi un “affinatore” di ricette.

AMORE: La  sua compagna Romana (30 anni), consulente in materia di comunicazione e sicurezza per le aziende. Il suo lavoro la porta spesso in giro per l’Italia; si sono conosciuti 8 anni fa durante una breve parentesi lavorativa di Maurizio. Il feeling è stato immediato! Maurizio cucina spesso per lei, è il suo modo di coccolarla.

IL PICCOLO LORENZO, la sua “ricetta” meglio riuscita ora ha compiuto un anno.

TEMPO LIBERO: I suoi interessi coincidono con la sua professione: partecipa a fiere, organizza spesso viaggi enogastronomici e legge libri di settore. Ama la corsa ma non pratica nessuno sport. Segue volentieri i programmi televisivi scientifici. Si diverte con i film di Bud Spencer e Terence Hill. Adora ascoltare “Io ti cercherò” di Jovanotti.

Quando vuole gratificarsi mangia un piatto di pasta con le vongole e la bottarga. Sogna di aprire un’attività tutta sua in America del Sud. 

foto-ROMINA

Romana Dell’Erba

AZIONI DIVERSE PER RISULTATI DIVERSI… SEMPRE IN MOVIMENTO!

Tutte le info

VITA E CARRIERA: 24 Ottobre 1985, Modugno
Safety and Business Coach
Titolare di D&R STUDIO TECNICO dal 2008.
SIi occupa di formazione aziendale per la salute e la sicurezza sui luoghi di lavoro (SSL), del miglioramento dei processi e della gestione delle risorse umane su tutto il territorio nazionale.
Laureata in Biotecnologie biomediche.

Ha fondato una società di servizi di consulenza e formazione aziendale, specializzandomi come RSPP (responsabile del servizio di prevenzione e protezione) nei settori ATECO agricoltura, industria, commercio, Esperta in processi formativi in ambito della Sicurezza sul Lavoro e delle Tecniche di Comunicazione.
al Commercio, INAIL, ASL, UNIVA, Croce Rossa Italiana, Vigili del Fuoco e centro diurno degli anziani.
Ha conseguito la certificazione PNL Practitioner.
Clienti più significativi : Honda Italia Spa, Carl Zeiss Spa, Aptalis Pharma Srl, Bosch Spa, INCA Spa, Eremo di Miazzina Spa – Gruppo Garofalo Spa, Prealpi Servizi Srl, TRENORD Srl, Foft Tior CH.

CUCINA: Da buona barese sa’ cucinare ma perché farlo quando in casa hai uno chef? Per cui con la scusa di fare controllo qualità dei prodotti impara ed assaggia le fantasiose proposte della dieta mediterranea di Maurizio Chef. Il piatto preferito: spaghetti al pomodoro e basilico alla Maurizio.

AMORE: Compagna di Maurizio, si sono conosciuti 8 anni fa durante una breve parentesi lavorativa di Maurizio. Il feeling è stato immediato! Maurizio cucina spesso per lei, è il suo modo di coccolarla.

IL PICCOLO LORENZO, il frutto di un legame alchemico.

TEMPO LIBERO: I suoi interessi coincidono con la sua professione: partecipa a fiere, legge libri ed organizza eventi per il miglioramento personale e le tecniche di comunicazione.

ombra-fine-pagina3
MAURIZIO IN CUCINA

Nell’immaginario comune la cucina è vista come un luogo di aggregazione familiare, ci si raccoglie intorno alla tavola come un rito, riscoprendo il piacere del cibo e della compagnia.
È un luogo intimo e dove puoi sentirti a tuo agio, che diventa speciale perché ci trovi sempre quello che ti piace, è la TUA CUCINA.

Proprio per questo alla Cucina di Altamura cerchiamo di proporre il mangiar sano, ed io in qualità di chef cerco di far riscoprire i sapori caserecci, la pasta fatta in casa e non solo.

La dieta mediterranea ha un elevato consumo di pane, frutta, verdura, erbe aromatiche, cereali, olio di oliva, pesce e vino, tutti pilastri della cucina tradizionale pugliese, così oltre alla soddisfazione del palato si segue una dieta bilanciata e sana, ricca di principi nutritivi.

E allora, vieni da noi per assaporare i prodotti selezionati ed i piatti di della cucina Pugliese, della mia cucina, colorata , profumata, intensa e gustosa, che unisce gusto e salute.

Parola di chef Maurizio Altamura.

ombra-fine-pagina3
COACH IN CUCINA

La struttura del laboratorio renderà possibile anche l’organizzazione di eventi culinari:

show-cooking

SHOW COOKING

Gli appassionati di cucina potranno assistere alla preparazione di gustosi prodotti, cogliere i trucchi del mestiere e soddisfare le proprie curiosità.

team-building

TEAM BUILDING CULINARIO

Un’attività concreta con cui un’azienda potrà premiare e/o motivare i suoi impiegati, clienti e fornitori. Tutti i partecipanti saranno coinvolti per il raggiungimento del risultato finale e per l’azienda sarà l’occasione di farsi ricordare a lungo ed in maniera piacevole per l’esperienza vissuta. Il tutto sarà gestito in ottica di formazione e allenamento al miglioramento continuo, paragonando il percorso culinario a quello professionale e di vita privata.

corsi-di-cucina

CORSI DI CUCINA

Personali o di gruppo, in laboratorio o direttamente a casa, per gli appassionati che desiderano imparare o migliorarsi, al fine di rendere le cene con gli amici , parenti o clienti divertenti e gustosi.

ombra-fine-pagina3
NEWS

Unable to display Facebook posts.
Show error

Error: Error validating application. Application has been deleted.
Type: OAuthException
Code: 190
Please refer to our Error Message Reference.
ombra-fine-pagina3
CONTATTI
logo2

Via Giannone 2 – 21100 Varese
Mail: info@lacucinadialtamura.it
Tel. 0332.810585
Cel. 348.6445464

Compila il mdulo, ti risponderemo subito!

* Campi obbligatori
leggi privacy - cookie policy.


La Cucina di Altamura utilizzerà le informazioni fornite in questo modulo per essere in contatto con voi e per fornire aggiornamenti e marketing. Per favore fateci sapere tutti i modi in cui vorreste rimanere in contatto.
ombra-fine-pagina3

©2016 La Cucina di Altamura

La Cucina di Altamura

La Cucina di Altamura

La Cucina di Altamura

La Cucina di Altamura

La Cucina di Altamura